Alle prese con Hugin

Dopo qualche tentativo veramente andato a male ecco il risultato di un pò di tempo passato alle prese con Hugin.

Palazzo Ceauşescu

Sicuramente grossolana, ma per ora non so proprio come migliorarla…

2 thoughts on “Alle prese con Hugin”

  1. Mi puoi dire che angolo di campo, dimensione dell’immagine e opzioni di stiching hai utilizzato? Non sono riuscito a fare niente di decente fino adesso…

  2. Ciao un-mio-cuggino-a-caso-che-inizia-per-G,

    purtroppo ti posso dire poco poichè non ho salvato il file del progetto.
    Tuttavia andando a memoria o realizzato il collage in due passaggi ben distinti:
    a) incollato le foto
    b) corretto la prospettiva

    Per il punto A ho fissato nella prima schermata l’anchor alla foto centrale per esposizione e posizione. Poi nella parte delle lenti non ho cambiato nulla e mi sono assicurato che tutte le foto ereditassero le impostazioni dalla prima.
    Poi ho selezionato i vari punti, ti posso solo dire che non serve definirne molti, anzi è peggio, diciamo 7-8 vanno bene.
    L’optimizer l’ho messo su “position and barrel distorsion” e lo stitching dovrebbe essere equirectangular o rectilinear, non sono sicuro.
    Tutto il resto l’ha calcolato Hugin in automatico.

    Punto B e’ stato semplice ho preso il TIFF da 100MB generato dal punto A ed ho solo definito le linee orizzontali e verticali in Hugin e fatto lo stich in equirectangular. Poi ho croppato tutto con GIMP e anche leggermente ruotato…

    Comunque io ho seguito i tutorial nel sito in particolare:

    http://hugin.sourceforge.net/tutorials/two-photos/en.shtml

    http://hugin.sourceforge.net/tutorials/perspective/en.shtml

    Un altro dettaglio: ovviamente ho usato Enblend per lo stich (si integra con Hugin) quindi installalo dato che è un pacchetto a parte sotto Debian.

    Bye

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *