NAS

L’intenzione è quella di cambiare prima o poi il mio amato desktop con un portatile, quindi ho iniziato cercando un NAS dove poter memorizzare in tutta sicurezza (RAID 0) i miei dati.

La ricerca in internet è stata alquanto infruttuosa: prezzi esagerati, bassa capacità (max. 2 dischi), poca versatilità e in alcuni casi, chipset raid sconosciuti anche agli stessi progettisti.

Non mi rimaneva quindi che spendere molto per ottenere qualche cosa di marca, magari basato su linux (questo non perché sono un fissato, ma solo perché ho 2 raid software fatti con linux che non perdono un colpo da 3 o 4 anni ormai), oppure dedicarmi al fai da te.

Ho deciso per quest’ultima opzione, prefiggendomi queste caratteristiche di base:

  • linux compatibile
  • silenziosità
  • si deve accendere e spegnere con un bottone (niente procedure di shutdown o altro)

Quindi mi sono messo alla ricerca di una scheda madre e di un case che contenessero il numero minimo di ventole, trovando la soluzione nelle schede mini-itx della via e in un case preso proprio al risparmio e spendendo per il tutto 300€ netti.

Un paio d’ore di svita, avvita, monta, smonta e rimonta….

Inizio lavori
Inizio…
accensione! (Pezza non sembra proprio convinta)
Fine
Inizia l’installazione che finirà pochi minuti dopo senza il minimo problema
Ho centrato l’obiettivo? Solo in parte

Linux compatibile? Niente di più compatibile della scheda VIA scelta una EPIA ME6000G.

Silenziosità? Non ci siamo ancora.

  1. Ventole del case troppo rumorose (le ho staccate sperando che non servano, staremo a vedere)
  2. I dischi IDE fanno un rumore del diavolo! E qui non c’è soluzione senza ulteriore spesa e non c’è NAS che regga.

Accensione e spegnimento con un bottone? Nessun problema, basta installare acpi-support.

In definitiva la sorpresa, non proprio gradita, è il rumore dei dischi che da una prima analisi è possibile ridurre solo insonorizzando il case, montandoli su staffe anti vibrazione e cose del genere, oppure cambiandoli con modelli nuovi magari più silenziosi.

Tutto sommato sono contento di averci provato e soprattutto di aver scoperto queste schedine della VIA, vero gioiellino di tutto il sistema e dal prezzo veramente invitante (149€ per la piccola ME6000G).

1 thought on “NAS”

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *