Mare, mare, mare…

Sarà per il mal di testa da pampero, ma questa mattina non me la sono proprio sentita di rimanere a casa davanti al computer. Il risultato del mio vagabondare è stata una sessione di fotografia improvvisata dalla quale ho estratto queste immagini.
Girare per qualche tempo è stato proprio un piacere soprattutto considerando la varietà, a dire il vero inaspettata, dei soggetti ed il mare: infuriato nonostante l’assenza quasi totale del vento.

Ombrelloni Bottiglie
Legna Rivista

1 thought on “Mare, mare, mare…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.